Chiesa di santa Maria degli Angeli (*)

Chiesa di santa Maria degli Angeli (*)

In corso Ercole I d’Este, proprio di fronte al viale alberato che porta alla Certosa, si trova questa curiosa abitazione che, sulla sua facciata, riporta una lapide. Qui, in tempi antichi, c’era una chiesa che ospitava i sepolcri di alcuni principi Estensi, fra cui Niccolò III, Leonello, Ercole I e Sigismondo. Sconsacrata agli inizi del Novecento venne lasciata andare in completa rovina. L’architetto Adamo Boari, fece raccogliere le ossa che affioravano dai ruderi creando una sorta di sacrario; successivamente, nel 1955, questi resti furono spostati nel convento del Corpus Domini e tumulati in un’unica sepoltura. Nel giardino dietro alla villa si trovano ancora quel che resta delle fondazioni dell’antica chiesa di Santa Maria degli Angeli, dei tumuli e di alcuni frammenti di lapidi totalmente ricoperti di edera. Alcuni reperti appartenenti alla chiesa vennero però trafugati e dispersi negli anni dell’abbandono.

Mappa