Stemma: D’azzuro, alla torre d’argento fra le fiamme di rosso, moventi da un terreno di verde.

Dalla potentissima stirpe dei Gioccoli, dei Cattanei di Lendinara e Gruamonti, discese un Obizzo nel XIV secolo, capostipite dei Montolini detti in seguito Bertazzi e poi alla fine Albertazzi.

Polissena Albertazzi, fu moglie di Bartolomeo Fiaschi, cavaliere ferrarese nel XVII secolo.

Fu membro di questa famiglia quel Frà Vespasiano degli Albertazzi detto Amphiareo che scrisse L’Opera nella quale s’insegna a scrivere in varie sorte di lettere (Venezia 1565).