Alberto V d'Este - | FERRARA NASCOSTA | Il portale turistico dei monumenti di Ferrara Jump on the link

Alberto V d’Este

Alberto V d’Este

Marchese di Ferrara e Modena

Figlio di Obizzo III d’Este e di Lippa Ariosti, venne legittimato, assieme ai suoi nove fratelli, con una Bolla pontificia. Governò a fianco del fratello Niccolò II sino dal 1361 e, alla morte di questi (1388), divenne il solo signore di Ferrara e di Modena. Ebbe un carattere profondamente religioso. Appena insediato, dovette difendersi dalla congiura di Obizzo II che intendeva deporlo; Alberto seppe fronteggiare con successo la ribellione facendo decapitare lo stesso Obizzo, la madre di lui  e alcuni rivoltosi. Nello stesso anno sposò Giovanna de’ Roberti, di Reggio, dalla quale non ebbe discendenza. Nel 1391 Alberto si recò a Roma, come penitente venendo accolto con tutti gli onori  da Papa Bonifacio IX; tra le varie concessioni ottenute dal pontefice la più importante fu l’autorizzazione a fondare l’Università degli Studi di Ferrara. Ritornato a Ferrara gli fu concesso l’onore, da parte dei ferraresi, di vedersi rappresentato in una statua in veste da pellegrino che fu posta sulla facciata del duomo, dove ancora oggi è possibile ammirarla. Alberto morì nel 1393.