Antonio Frizzi - FERRARA NASCOSTA - Il portale dei monumenti di Ferrara Jump on the link

Antonio Frizzi

Antonio Frizzi

Legale e lettaro del XVIII secolo, nacque a Ferrara il 24 marzo 1736. Frequentò le scuole dei Padri Gesuiti dimostrando fin da fanciullo un inclinazione allo studio. In seguito si perfezionò negli studi di retorica e di filosofia, laureandosi in giurisprudenza nel 1759. Poco dopo entrò a far parte del Collegio dei Notai. Frizzi fu fondatore, con il nome di “Nestore”, dell’Accadenia poetica degli Argonauti; in seguito entrò a far parte dell’Accademia degli Intrepidi di Ferrara, degli Ipocondriaci di Reggio, dei Fluttuanti di Argenta e della Colonia Arcadica di Ferrara. Nel 1773 fu nominato pro-Segretario del Comune di Ferrara per essere poi promosso Segretario Primario. La sua opera più importante sono le Memorie per la storia di Ferrara che il Frizzi, ancora vivente, pubblicò in cinque tomi. Il nome di Frizzi è legato ad altri suoi studi, a numerosi sonetti e alla Guida del Forestiere per la città di Ferrara. Nel corso della sua vita si cimentò anche nel disegno e nella pittura ma con scarso successo. Morì a causa di una grave forma di pleurite nel 1800 per poi essere sepolto nella Chiesa della Rosa, lesionata dai bombardamenti della Seconda guerra mondiale e demolita nel 1950. Egli lasciò in eredità, oltre a manoscritti, vari quadri e disegni.