Arnoldo Foà - Il portale dei monumenti di Ferrara, Castello Estense, Palazzo dei Diamanti, Casa Romei Jump on the link

Arnoldo Foà

Arnoldo Foà
Nasce a Ferrara da famiglia ebrea, nel 1916. Si trasferisce con la famiglia a Firenze dove intraprende gli studi di economia e commercio. In questo periodo frequenta la scuola di recitazione “Luigi Rasi”. A 20 anni abbandona gli studi di Economia e Commercio e si trasferisce a Roma per studiare al Centro Sperimentale di Cinematografia dove viene cacciato in seguito alla promulgazione delle leggi razziali volute da Mussolini. Nel 1943 si rifugia a Napoli, dove diviene capo-annunciatore e scrittore della Radio Alleata PWB; fu lui a comunicare l’armistizio con gli Alleati, l’8 settembre 1943. Ritorna in teatro nel 1945 unendosi a molte e importanti compagnie. La sua lunga carriera artistica è brillante e costellata di numerosi successi e riconoscimenti in campo teatrale, cinematografico e televisivo. In televisione ho preso parte ad alcuni dei più famosi ed importanti sceneggiati diventando uno dei primi divi del piccolo schermo: Piccole donne, Capitan Fracassa, La freccia nera, L’isola del tesoro e Il giornalino di Gian Burrasca. Prese parte a diversi film tra cui Il processo di Orson Welles, Gente di Roma di Ettore Scola e Totò e Carolina di Mario Monicelli. Ha lavorato per molti anni anche come doppiatore; sua è la voce di Anthony Quinn in “La strada” di Fellini. Muore a Roma l’11 gennaio del 2014.