Jump on the link

Carlo Rambaldi

Carlo Rambaldi




Nasce nel 1925 a Vigarano Mainarda, in provincia di Ferrara. Laureatosi all’Accademia di Belle Arti di Bologna, iniziò a frequentare gli ambienti cinematografici in Italia nel 1956 quando per il film Sigfrido realizzò il drago Fafner, continuando poi a lavorare per registi quali Mario Monicelli, Marco Ferreri, quest’ultimo nel film La grande abbuffata, Pier Paolo Pasolini e Dario Argento, per il quale contribuì a realizzare gli effetti speciali di Profondo rosso (1975). L’incontro con il cinema americano di Hollywood gli permise di affinare le sue abilità di creatore di effetti speciali. Vinse tre volte l’Oscar per i migliori effetti speciali. Il primo arriva con il film King Kong (1976), per il quale crea un pupazzo di 12 metri; sempre nel film realizza anche il braccio meccanico a grandezza naturale usato per le riprese ravvicinate con Jessica Lange. Il secondo Oscar arriva nel 1979 con il film Alien di Ridley Scott, per la quale realizza, assieme a Hans Ruedi Giger, la creatura aliena. Nel 1982 Rambaldi crea il suo capolavoro, commuovendo il mondo intero con il protagonista di E.T. l’extra-terrestre di Steven Spielberg, che gli valse il terzo Oscar. Tra i numerosi altri film a cui ha collaborato vi sono anche Incontri ravvicinati del terzo tipo (1977) sempre di Spielberg, e Dune (1984), di David Lynch. È deceduto il 10 agosto 2012 all’età di 87 anni a Lamezia Terme in Calabria, dove viveva da molti anni.