La chiesa di San Giacomo era sicuramente esistente prima del mille; e’ comunque una delle più vetuste costruzioni religiose della città.
Posta in Via Carbone dinanzi all’omonima piazzetta.
Anticamente vi veniva svolta la cerimonia di aggregazione all’Insigne Ordine Equestre di San Giacomo di Campostella in cui i nobili vegliavano tutta la notte (veglia d’armi).
All’epoca il suo stile architettonico era romanico ma nel ‘400 venne rialzato il tetto assieme al pavimento.
Dei lineamenti più antichi, rimangono le finestre (ovviamente romaniche) della facciata e altre due assieme ad una porta, murate nella fiancata. Internamente venne affrescata nel 1465 da Buongiovanni di Geminiano.
Il Cittadella nei suoi saggi storici sulla città, ci riferisce della presenza di mosaici.
Sappiamo inoltre che nel 1358 (forse in occasione di qualche risanamento) l’altare maggiore venne consacrato assieme al cimitero.
Nel 1624 durante il periodo di creazione del ghetto ebraico, si corse il rischio di vedere spianata San Giacomo.
Al contrario venne sistemata e nel 1708 il pittore ferrarese Parolini Giacomo vi fece degli affreschi.
Nel periodo del flagello francese subì un gravissimo decadimento, il campanile rovinò a terra nel 1821 coinvolgendo l’abside ed il presbiterio.
Come se non bastasse la fila di disgrazie dei secoli precedenti, alla del XIX secolo la chiesetta si incendiò.
Questo edificio venne poi restaurato definitivamente nel 1935 e reso così come lo vediamo oggi.
Con i secoli vide in essa la sepoltura di molte figure note fra cui un Aldobrandino degli Este, Ottolino dei Mainardi e Ugo dei Pagani il più importante dei nove fondatori dell’Ordine dei Templari (1118), a detta di Guglielmo Arcivescovo di Tiro.
La famiglia Pagani aveva le proprie case in Via Volte quasi in angolo a Via Scienze dove ancora oggi si possono osservare dalla facciata esterna un paio di decorazioni in marmo sotto un camino sporgente da essa con lo stemma della famiglia: D’argento al leone d’azzurro.
Oggi San Giacomo e’ utilizzata come sala cinematografica.

Mappa