Chiesa di Santo Stefano, documentata già nel 1010, fece parte del capitolo della Cattedrale dal X al XVII secolo.
Parrocchiale pure essa, vi risiedette il Vescovo Amato, come ci testimoniano alcuni documenti del 1165, 1171 e 1172.
Nel terremoto del 1570 subì gravi danni e poco dopo venne restaurata senza cambiarle però l’antica struttura da Antonio Angiari suo Rettore.

Nell’altare maggiore vi fu deposto il corpo di San Leone Prete nel 1083 trasferito da Voghenza.
Attualmente Santo Stefano, posta nella Via omonima è in buono stato e viene ufficiata.

Mappa