Jump on the link

Delizia di Belfiore

Delizia di Belfiore




La splendida “delizia” di Belfiore si trovava a Ferrara, nell’attuale area compresa tra viale Orlando Furioso, l’ultimo tratto di Corso Ercole I d’Este (vicino alla Porta degli Angeli), via Azzo Novello e via Santa Maria degli Angeli. Fu la prima costruzione degli Estensi degna di tal nome. Sorse per volere di Alberto d’Este nella seconda metà del XIV secolo. Il palazzo, luogo privilegiato da Leonello (1441-1450) che vi allestì il suo studio dedicato alle Muse (il famoso Studiolo di Belfiore) venne ulteriormente ristrutturato dal marchese Borso, nel 1450. Legata al breve destino della vicina chiesa di Santa Maria degli Angeli (già Santa Maria di Belfiore), la “delizia” subì, nel 1483, l’assalto dei veneziani. In seguito restaurato il palazzo venne distrutto nel 1632 da un incendio e da quel momento le decorazioni dello studiolo furono disperse. Vari artisti lasciarono un segno a Belfiore, tra questi Francesco del Cossa, Cosme Tura, Ercole de’ Roberti e Marsigli da Verona.

Mappa