Jump on the link

Delizia di Belvedere

Delizia di Belvedere




La delizia venne costruita dal duca Alfonso I d’Este nel 1514, in una metà dell’ isola di Belvedere, a quel tempo situata a occidente di Ferrara; secondo però il Frizzi l’edificio venne costruito ben prima di questa data. Nel 1528, forse in occasione del matrimonio di Ercole II con Renata di Francia, la delizia subì varie trasformazioni. Nel 1535 un incendio colpì il palazzo che venne poi ristrutturato sotto la direzione di Girolamo da Carpi. Il declino di Belvedere ebbe inizio con il passaggio ereditario dei beni a Lucrezia d’Este (la figlia di Ercole II) la quale poi li cedette al cardinale Aldobrandini che nel 1599 ne dispose la distruzione per far posto alla Fortezza pontificia. È probabile che già prima di quella data l’isola, i cui edifici sono individuabili dove ora c’è il Consorzio Agrario dell’attuale via Darsena, fossero in fase di smantellamento a causa, nel 1580, dell’’interramento del fiume.

Mappa