Ettore Bugatti - Il portale dei monumenti di Ferrara, Castello Estense, Palazzo dei Diamanti, Casa Romei Jump on the link

Ettore Bugatti

Ettore Bugatti




Nato a Milano nel 1881. Il padre fu un importante designer di mobili e gioielli, nonché inventore della bicicletta da corsa. La sua passione per la meccanica prevalse su quella per l’arte. Nel 1901 ebbe luogo l’incontro tra Ettore Bugatti ed i conti Gulinelli di Ferrara, dove prese forma il marchio automobilistico. Grazie al sostegno economico dei conti realizzò un prototipo dotato di cofano anteriore e lo espose a Milano. Il prototipo destò l’interesse della casa De Dietrich che ne acquistò la licenza di fabbricazione impegnando Bugatti dal 1902, a realizzarne varie versioni che avrebbero portato i nomi De Dietrich-Bugatti. Nel 1904 si associò all’uomo d’affari transalpino Émile Mathis costruendo grosse vetture. Successivamente lavorò alla realizzazione un prototipo che fu acquistato e messo in produzione nel 1907 dalla Deutz; per tale azienda Bugatti venne nominato direttore di produzione. La Bugatti nacque ufficialmente nel 1909 quando Ettore si trasferì a Molsheim, in Alsazia. Durante la Prima Guerra Mondiale costruì aerei e motori aeronautici. Al termine del conflitto Ettore puntò sulle corse automobilistiche per far crescere il proprio marchio e tra gli anni Venti e Trenta del Novecento le vetture transalpine dominarono in tutta Europa. La crisi della Bugatti ebbe inizio con la morte del figlio di Ettore per proseguire con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, quando la fabbrica venne sequestrata dai nazisti e poi venduta dallo stesso Ettore. Accusato di collaborazionismo e processato, Ettore morì nel 1947 pochi mesi prima della sua assoluzione.