Jump on the link

Ex Casa del Fascio

Ex Casa del Fascio

L’Ex Casa del Fascio di Ferrara fu commissionata nel 1926 dal Comune e progettato dall’architetto bolognese Giorgio Gandini.
Lo stabile venne eretto dal 1928 al 1930 ed inaugurato il 23 febbraio del 1931 alla presenza di Italo Balbo, Renzo Ravenna e diverse autorità locali.
Per erigere questo edificione venne demolito uno secentesco che era adibito a granaio pubblico.
Parte del portale originale dell’antico stabile fu portata nel cortile di Palazzo dei Diamanti.
Questo complesso edilizio fa parte di una serie di edifici novecenteschi che, stando ad Italo Balbo, avevano lo scopo di riportare Ferrara agli antichi splendori di epoca estense oltre a rappresentare il regime fascista con la sua tipica architettura monumentale.
Oggi, lo stabile nel suo corpo principale ospita le aule dell’istituto secondario statale di I grado ‘Tasso’ e nelle sue ali laterali ha una caserma dei Carabinieri, Corpo Forestale dello Stato, la sede del Catasto e la ragioneria territoriale di Stato.

+