Jump on the link

Gioacchino Nino Bonnet

Gioacchino Nino Bonnet




Nacque a Comacchio, in provincia di Ferrara, nel 1819. Figlio di immigrati francesi e intimo amico di Giuseppe Mazzini, militò nella Giovine Italia. nel 1848 si trovò impegnato durante la prima guerra d’indipendenza. Nella campagna del Lombardo-Veneto prese parte agli scontri a fuoco di Vicenza (20-24 maggio) e di Treviso (13 giugno). Venne in seguito nominato dalla Legazione di Ferrara, per i suoi meriti patriottici, membro del Consiglio amministrativo del battaglione comacchiese. Fu uno dei salvatori, assieme al fratello Celeste, di Garibaldi al termine della ritirata del 1849, dopo la caduta della Repubblica Romana. Bonnet fu a capo dell’’amministrazione del Comune di Comacchio e per 19 anni fu membro del Consiglio provinciale. Si ritirò a vita privata nel 1866, nella sua villa di Magnavacca. Morì nel 1890.