Jump on the link

Giorgio Bassani

Giorgio Bassani




Nasce a Bologna il 4 marzo del 1916 da una famiglia della borghesia ebraica. Trascorre l’infanzia e la giovinezza a Ferrara, città che divenne per lui il cuore pulsante del suo mondo poetico, dove si laurea in Lettere nel 1939. Durante gli anni della guerra partecipa attivamente alla Resistenza conoscendo anche l’esperienza del carcere. Nel 1943 si trasferisce a Roma, dove vivrà per il resto della vita. Dopo il 1945 si dedicò all’attività letteraria lavorando sia come scrittore sia come operatore editoriale. Lavorò anche nel mondo della televisione ricoprendo il ruolo di vicepresidente della Rai. Insegnò nelle scuole e fu docente di storia del teatro presso l’Accademia d’Arte Drammatica di Roma. Partecipò attivamente alla vita culturale romana collaborando a varie riviste. Dopo alcune raccolte di versi, e la pubblicazione in un unico volume delle “Cinque storie ferraresi” nel 1956, raggiunse il grande successo di pubblico con il romanzo “Il giardino dei Finzi Contini” (1962) il quale nel 1970 riceverà anche un’illustre trasposizione cinematografica per opera di Vittorio De Sica. Le opere successive dello scrittore furono tutte sviluppate attorno al grande tema geografico-sentimentale di Ferrara. Dopo un lungo periodo di malattia, segnato anche da dolorosi contrasti all’interno della sua famiglia, si spense a Roma il 13 aprile del 2000. Allo scrittore la sua città ha dedicato il grande parco situato al di fuori delle mura a nord, detto ‘parco urbano’, oggi chiamato parco Giorgio Bassani.