Jump on the link

Giovanni Briosi

Giovanni Briosi

Nacque a Ferrara nel 1846 in una famiglia di modesti operai.

Dopo gli studi classici frequentò l’università di Ferrara e si laureò in ingegneria a Napoli. Il soggiorno a Ferrara fu decisivo per il suo definito orientamento, poichè gli diede l’occasione di frequentare G. Gibelli da cui potè attingere il gusto per i problemi biologici. In seguito Briosi si rivolse all’agronomia ed è significativa la sua prima opera pubblicata a Bologna nel 1868 intitolata Sulle inondazioni,il disboscamento e le loro cause. Grazie ad una borsa di studio per l’estero dapprima studiò a Bruxelles, dove continuò la preparazione agronomica, e poi a Strasburgo frequentando il laboratorio di anatomia vegetale del celebre scienziato De Bary; successivamente riuscì anche a recarsi a Halle presso l’istituto di fisiologia e anatomia vegetale diretto da Gregor Kraus. Quando ritornò in Italia, Briosi aveva accumulato un bagaglio di metodi scientifici raffinati, soprattutto nel campo della tecnica microscopica. Nel 1873 fondò e diresse la stazione di chimica agraria di Palermo e quattro anni dopo venne chiamato a dirigere la stazione di chimica agraria di Roma. Dal 1883 fu professore di botanica dell’università di Pavia, incarico che resse per 36 anni, fino alla morte avvenuta il 20 luglio 1919. L’opera scientifica di Giovanni Briosi lo pone in un posto onorevole nella più recente storia della botanica italiana.