Livio Cesare Pavanelli - Il portale dei monumenti di Ferrara, Castello Estense, Palazzo dei Diamanti, Casa Romei Jump on the link

Livio Cesare Pavanelli

Livio Cesare Pavanelli

Attore, regista e produttore, nacque a Copparo, in provincia di Ferrara, nel 1881 da una ricca famiglia di agrari e negozianti ferraresi. Ancora bambino si trasferì a Bologna, a seguito di alcuni collassi finanziari patiti dalla famiglia, dove frequentò l’istituto tecnico. Nel 1898, mentre si trovava a Venezia, Pavanelli, vedendo recitare una compagnia di girovaghi, subisce la forte infatuazione del teatro. Iniziò così la carriera teatrale recitando con diverse compagnie tra cui, nel 1902 quella veneta di Emilio Zago, poi di Gustavo Salvini ed Ermete Zacconi ed infine la compagnia di Eleonora Duse dove in quest’ultima rimase elemento fisso per ben nove anni. Negli anni Dieci del Novecento Pavanelli iniziò anche la carriera cinematografica interpretando diversi film come protagonista; tra questi citiamo Il delitto della via di Nizza, Il romanzo di due vite, L’ereditiera e Carnevalesca. Interpretò anche film in muto come La verità nudaLa seconda moglie e La biondina. Nel 1924, a seguito della crisi del cinema italiano, Pavanelli emigrò prima in Austria e poi in Germania dove continuò la sua carriera d’attore con successo. Con l’avvento del sonoro, Pavanelli rientrò in Italia dove diradò le sue interpretazioni per dedicarsi alla produzione; tra i film realizzati Vivere!, interpretato da Tito Schipa. Nel 1941 Pavanelli diresse il suo unico lungometraggio italiano, Solitudine, mentre il suo ultimo film come attore fu L’altra, del 1947. Muore a Roma nel 1958.