Jump on the link

Palazzo Mirogli (casa dei Boccamaiori)

Palazzo Mirogli (casa dei Boccamaiori)




Situato in via Savonarola 27 il palazzo, nel XV secolo, era abitato da un’illustre famiglia di Alessandria d’Egitto, i Boccamaiori. Dopo la distruzione della città Lippo Boccamaiori, assieme alla sua famiglia, si trasferì a Ferrara ove Azzo IX lo accolse amorevolmente, scrivendolo nel libro dei Nobili. Successivamente l’edificio venne acquistato dagli Arduini Labolici. In via Savonarola si alternarono varie famiglie: Sacrati, Tassoni, Nigrosoli e per ultimo il marchese Federico Miroglio (antica famiglia del Monferrato) il quale, nel 1652, per l’arrivo degli arciduchi d’Austria trasformerà una sala del palazzo in scena musicale. Negli anni palazzo Mirogli cambiò più volte destinazione d’uso. Nel 1876 vi si trasferirono da via Madama le scuole comunali, per poi trovare spazio l’Ospizio S. Carlo. In seguito il palazzo divenne sede della Casa del Popolo la cui attività interna terminerà alla fine degli anni ’20  quando venne rinominata Casa del Balilla. Dopo la seconda guerra mondiale i locali dell’edificio vennero utilizzati da associazioni politico-culturali e da una succursale della scuola Dante Alighieri. Oggi vi si trova la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi.

Mappa