Jump on the link

Piazza Ariostea

Piazza Ariostea




L’attuale piazza occupa oggi le vie Palestro, Fossato, Corso Porta Mare e vicolo Cortile. Venne creata per volere del Duca Ercole II d’Este nel 1496 quando acquistò i terreni di un certo Bartolomeo Zermio. Un tempo era chiamata “Piazza Nuova”. Nel 1675 venne innalzata al suo centro una colonna in marmo sopra alla quale venne poi posta la statua di papa Alessandro VII. Nel 1796 con l’arrivo dei sanculotti a Ferrara venne posta in cima alla colonna una statua di gesso raffigurante la libertà che successivamente venne abbattuta (1799). Nel 1810 vi venne posta una statua grandissima di Napoleone Bonaparte; nel 1814 Nel gli austriaci, una volta sconfitti i francesi, abbatterono e distrussero la statua dell’Imperatore. Solo nel 1833 vi venne posta in cima la statua odierna del poeta Ludovico Ariosto mutando anche il nome della piazza. Di notevole interesse architettonico, i due palazzi quattro-cinquecenteschi che signoreggiano sulla detta Piazza: Palazzo Strozzi e Palazzo Rondinelli. Odiernamente questa piazza viene utilizzata dai giovani ferraresi come punto di ritrovo la sera e di giorno come pista di pattinaggio a rotelle per i più giovani. Inoltre è terreno di competizione per le gare del Palio.