Piazza Trento-Trieste

Piazza Trento-Trieste
Comincia a destra di corso di Porta Reno e termina a destra di via Mazzini ed a sinistra delle vie Contrari e Canonica. Inoltre è posizionata sul lato meridionale del Duomo. Questa piazza iniziò a formarsi attorno al XII secolo, quando cioè, inizia la costruzione della Cattedrale di Ferrara. Prima, la piazza sorgeva sull’area dell’odierno Palazzo Paradiso, nel nucleo medievale della città. Divenne la piazza Maggiore, luogo in cui si svolgevano mercati e si eseguivano manifestazioni pubbliche, audizioni, placiti e in cui si faceva anche giustizia. La piazza fu detta anche di San Crispino, dall’edificio porticato che sorge su uno dei suoi lati che ospitò l’Ordine o Arte dei Calzolai. Venne poi chiamata anche “Piazza delle Erbe”, dai mercati che vi si tenevano. Su questa piazza troviamo i resti dell’antico palazzo della Ragione, in angolo con la via di San Romano, e una ricostruzione approssimativa di quella che era la torre dei Ribelli, eretta dopo avere raso al suolo le case di alcuni ribelli agli Estensi (vedi torre dei Ribelli). Del palazzo originario oggi resta solo il colonnato del portico principale; il resto dell’’edificio venne distrutto da un incendio nel XV secolo e poi di nuovo danneggiato dal terremoto del 1570. Il palazzo subì un grande intervento di ricostruzione nel XIX secolo, in stile neo gotico, poi con i bombardamenti venne danneggiato e demolito negli anni ’50 e ricostruito come si vede oggi.