Uber Bacilieri - Il portale dei monumenti di Ferrara, Castello Estense, Palazzo dei Diamanti, Casa Romei Jump on the link

Uber Bacilieri

Uber Bacilieri




Nasce a Migliarino, in provincia di Ferrara, nel 1923. Di origini molto umili, intraprese diversi mestieri tra i quali il bracciante agricolo ed il calzolaio. Partito per la guerra, iniziò la carriera nel pugilato all’indomani del suo ritorno, mettendosi in luce ai campionati italiani del 1948, svoltisi a Milano, vincendo il titolo e meritandosi la maglia azzurra per le Olimpiadi di Londra dello stesso anno. Alle Olimpiadi batté al primo incontro l’irlandese Colmain, ma venne sconfitto dall’argentino Iglesias. Vinse però la medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo confermandosi uno dei migliori dilettanti europei fra i pesi massimi. Nel 1949, dopo alcune sconfitte, affrontò una trasferta in Scandinavia con buoni risultati. Nello stesso anno passò tra i professionisti; il debutto avvenne l’11 gennaio 1950, a Bologna, con un pareggio È del 1951 la prima sconfitta in carriera durante la prima esperienza professionistica all’estero. Nella sua carriera Bacilieri affrontò i migliori pesi massimi europei degli anni ’50. Appesi i guantoni nel 1958, Uber venne assunto dal Comune di Ferrara come vigile urbano. Con i proventi del mondo della boxe e con numerosi sacrifici si costruì una villetta sulla quale campeggia ancor oggi la scritta “Villa Olimpia – London 1948” Morì il 29 gennaio 2007. In ricordo del campione e vigile, Il Comune di Ferrara decise di dedicare al suo nome il parco pubblico prospiciente “Villa Olimpia” inaugurato nel 2008.