Ugo Malagù - Il portale dei monumenti di Ferrara, Castello Estense, Palazzo dei Diamanti, Casa Romei Jump on the link

Ugo Malagù

Ugo Malagù

Nacque nel comune di Portomaggiore, in provincia di Ferrara, l’8 agosto del 1896. Militare di carriera, Malagù partecipò alla Prima guerra mondiale, alla guerra italo-abissina (1935-36) e alla Seconda guerra mondiale. Per il valore dimostrato ebbe numerosi riconoscimenti: una promozione per merito di guerra, una medaglia d’argento, due medaglie di bronzo e una croce di guerra. Dopo essere stato fatto prigioniero in Libia, durante il secondo conflitto mondiale, rientrò in Italia. Malagù venne collocato in pensione negli anni ’50 (in congedo raggiunse il grado di generale) ove si dedicò con grande spirito agli studi di geografia e topografia, alle ricerche sulla storia, sull’arte ferrarese e sul folclore e infine alle indagini in materie turistiche. Appassionato scrittore Malagù non si limitò a pubblicare i tanti articoli, opuscoli e libri di geografia, cartografia, storia e arte ferrarese, ma trasferì i suoi tanti interessi nell’attività pubblica: fu segretario dell’associazione «Ferrariae Decus» e per molti anni presidente dell’Ente provinciale per il turismo di Ferrara e dell’unione ufficiali in congedo di Ferrara. Scrisse importanti pubblicazioni tra cui Guida del ferrarese (1967), Ville e delizie del ferrarese (1972) e Le mura di Ferrara. Morì il 2 giugno del 1980.