Questo breve viottolo parte dalla via Praisolo e termina in via Pergolato. Stradello che anticamente formava una via unica col «Praisolo». La denominazione di «Via campofranco» deriva dalla concessione fatta dal marchese Aldobrandino d’Este nel 1360 di potersi battere a duello a Ferrara come in “campo franco”, cioè esente da punizioni. In questo stradello si trova la chiesetta delle Clarisse del Corpus Domini, la cui facciata in cotto conserva ancora con gli elementi decorativi originali come il portale gotico, con annessa una parte dell’antico convento. Qui visse S. Caterina Vegri e vennero tumulati i duchi di Ferrara Alfonso I, Ercole II e Alfonso II d’Este e le principesse Lucrezia Borgia e Lucrezia d’Este. Di fronte alla chiesa sorgeva l’oratorio del Corpus Domini, aperto verso il 1572 la cui ufficiatura venne più tardi spostata nell’oratorio dei Battuti Bianchi di via Praisolo.