Inizia da viale Cavour e termina in Corso Porta Po.
Secoli fa veniva denominata “Starada di Mizzana” perchè da qui si giungeva al Borgo superiore, o Mizzana, dove ha sito la bella chiesa di Santa Maria di Betlemme la quale sarebbe sepolto il fondatore della Cattedrale, Guglielmo II degli Adelardi. Venne in seguito rinominata come “Strada di San Gabriele”, dallo stesso monastero che sorgeva poco distante sul Viale Cavour. Questa via, imboccava un ponte a cavallo sul Canal Panfilio detto di San Gabriele ove secoli prima ancora esisteva la porta di San Biagio che sorgeva nei paraggi. Venne poi chiamata “Via Cittadella” poiché conduceva in direzione della Fortezza Pontificia voluta da papa Paolo V e costruita nel luogo dove esisteva il Castel Tedaldo. Nel 1915 il Comune decise di allargare la strada di 5 metri occupando alcuni orti dell’ex monastero suddetto di San Gabriele.