Jump on the link

Via Muzzina

Via Muzzina




Inizia da via Garibaldi e corre tortuosa fino in via Capo delle Volte.
Il nome di “Muzzina” fu dato forse a questa strada dal popolo malizioso e sferzante poiché “Mozzina” significa “donna triste e bricconcella”; è probabile che in questa via abitasse una donnetta allegra e di onesta equivoca. Con una lieve mutazione ortografica la strada prese il nome di via Muzzina. Anticamente era detta “Strada di S. Nicolò”, dal convento e dalla chiesa di questo santo, già parrocchiale fino al 1183. Ricostruita, fu priorato prima dei Benedettini, poi dei Padri Agostiniani della Congregazione di San Girolamo e, dopo varie vicende tornò parrocchia nel 1671. Il convento successivamente accolse il Collegio Clementino e più tardi i Padri Somaschi. Venne soppressa nel 1820 per divenire un serraglio di belve feroci e più tardi una caserma.
Oggi l’ex complesso monastico è un insieme di abitazioni civili.