Jump on the link

Via Palestro

Via Palestro
Inizia da piazza Ariostea e termina in corso Giovecca.
Anticamente era chiamata “Contrada dei Villani”, poi “Boccacanale di San Guglielmo” ed infine “Strada di Boccacanale di Giovecca”, sia perché la strada correva in mezzo alla contrada e al borgo di San Guglielmo (chiesa e monastero erano presenti in questa via sin dal 1251 ed oggi del tutto distrutti), sia perché questa strada si andava gettando in direzione della fossa di Giovecca che, con l’Addizione Erculea diverrà corso Giovecca. Il tratto di strada verso la piazza Ariostea era invece chiamato “Via delle Stimmate”, dall’omonima chiesa eretta fra il 1616 ed il 1621. La strada venne chiamata come oggi la conosciamo per delibera Comunale del 1860 in memoria della battaglia di Palestro combattuta nel 1859 e vinta dagli italiani contro gli austriaci. Lungo la via troviamo diversi bei palazzi: al civico 52 il palazzo detto Ricci-Ravegnani, che si vuole costruito da Laura d’Este, Duchessa di Mirandola, al numero 61 la palazzina Zamorani che fu dei Conti Milan Massari, al numero 64 il palazzo dei Conti Nigrelli mentre al numero 66 l’antica residenza dei Conti Angiari.