Jump on the link

Via Piangipane

Via Piangipane
Anticamente conosciuta come Rampari della Grotta, questa strada inizia da corso Isonzo e termina in corso Porta Reno dove si trova anche la piazza del Travaglio. Lo spazio di terreno limitato dalle mura della città venne denominato «Rampari della Grotta» da una grotta a forma di croce scoperta nel 1788 in un orto mentre si costruiva una casa; quest’orto, chiamato dopo la scoperta «della Grotta», si estendeva nell’antico alveo del Po dove oggi accoglie il vecchio carcere (attuale Meis).
Questi rampari o terrapieni si appellavano i «Terragli o Trai» e vi si seppellivano in essi gli impenitenti, coloro cioè che avevano rifiutato, morendo, i carismi della religione cattolica. Nel 1620 di fronte all’Orto della Grotta, papa Paolo V faceva aprire una porta dal suo casato, detta Borghese, poi in seguito demolita e sostituita da un bastione.