Via Porta Romana - Il portale dei monumenti di Ferrara, Castello Estense, Palazzo dei Diamanti, Casa Romei Jump on the link

Via Porta Romana

Via Porta Romana
Inizia dalla Prospettiva della Ghiara di via XX Settembre e termina in angolo con via Baluardi.
Nei tempi più antichi da questa strada si accedeva all’antico borgo di San Giorgio attraversando le mura del baluardo e la porta omonima, erette attorno al 1519; vennero semidistrutte nel 1914 per consentire la costruzione delle strade che entrano in città. Dalla suddetta porta, nel 1473, entrò Eleonora d’Aragona, la sposa di Ercole I d’Este, duca di Ferrara. Entrò da questa porta anche papa Paolo III nel 1543 e papa Clemente VIII nel 1598 dopo la devoluzione di Ferrara alla Santa Sede. Questa via, come si può notare da una buona cartina stradale della città, era in antichità, la riva orientale dell’isola detta del Sole poi chiamata Polesine di Sant’Antonio (dal monastero che ancora oggi sorge al centro di quella che un tempo fu un’isola in mezzo al Po). Questo lembo di terra era delimitato dalle odierne via Baluardi, via Porta Romana, via XX Settembre, via Ghiara e via Chiodare. Le case che si trovano sul lato sinistro della via, lasciandoci alle spalle San Giorgio, sono tutte sorte fra la fine del Trecento ed il Quattrocento ed ospitavano i pescatori che abitavano in quel luogo, prima che Borso d’Este bonificasse nel 1451 il tutto e cingesse di mura l’isola ormai interrata, dato che il Po aveva già dal lontano XII secolo cambiato corso verso Nord.
Questa zona, verrà chiamata Addizione di Borso dagli storici e dagli urbanisti che studieranno Ferrara.