Jump on the link

Via XX Settembre

Via XX Settembre
Ha inizio all’incrocio fra le vie Porta San Pietro, Quartieri e Ghiara e corre sino alla confluenza con via Porta Romana. Anticamente era il seguito dell’attuale Via della Ghiara la quale corre ancora oggi sino in Via Camaleonte. Un tempo questo lungo asse stradale era il letto di una delle tante biforcazioni del fiume Po che, come si sa, correva a sud di Ferrara; per questo motivo prese il nome di Via Ghiara. Il nome del tratto stradale in esame cambiò in “Via XX Settembre”, a memoria dell’occupazione di Roma, avvenuta il 20 settembre del 1870, quando dopo la famosa breccia di Porta Pia venne proclamata capitale d’Italia.
Su questa strada sorgono due belle chiese, la prima dedicata a Santa Francesca Romana, eretta alla fine del XVI secolo con il nome di San Giorgino, e la seconda dedicata a Sant’Apollonia, di forma ottagonale, eretta nel 1612 ed ampliata nelle attuali forme, dal 1662. Oltre a ciò, possiamo osservare numerosi palazzi tipici del rinascimento, molto deliziosi: tra questi la casa di Biagio Rossetti , famoso architetto di corte degli Estensi che eseguì i progetti di molti palazzi e chiese, e palazzo Ludovico il Moro, realizzato dal 1495 al 1503 ed oggi sede del museo archeologico di Spina. Al termine di questo corso, possiamo osservare la bella prospettiva settecentesca in cotto che consente l’accesso al Montagnone detto anche la Montagnola.